Come conquistare un ragazzo

Quante volte ci siamo chieste come poter conquistare il ragazzo che piace? Come comportarsi per attirare la sua attenzione? Quante volte, se la conquista non ha esito positivo, ci domandiamo in cosa abbiamo sbagliato? Le risposte, purtroppo, non sono sempre le stesse e spesso non dipende da noi. Tuttavia è possibile dare dei consigli. Eccone alcuni che possono aiutarci nell'impresa.

Quante volte è capitato di incontrare casualmente un ragazzo interessante durante l'uscita con il proprio gruppo di amici o di iniziare a vedere con "occhi e cuore" diversi un conoscente? Ognuno di noi avrà di sicuro reagito in maniera diversa a seconda del proprio carattere, ma quel momento di imbarazzo e di incertezza iniziale ci sarà stato. Cosa fare? Come farsi notare e come comportarsi per conquistarlo? Queste sono alcune delle domande che ci saremmo poste di fronte a quello che per noi è "il ragazzo dei sogni".

Regole certe purtroppo non ve ne sono perché, benché sia pensiero comune attribuire alle donne "la stranezza o l'incomprensibilità",  il mondo maschile sembra difendersi bene e  avere la sua buona dose di impenetrabilità!

Possiamo, tuttavia, tentare di dare dei consigli generali sul come agire quando si vuole conquistare un ragazzo.

Si può conquistare la persona desiderata? Ci vuole pazienza e le giuste strategie

(Credit foto: flickr/ arturo toledo sanzana
 

IL PRIMO INCONTRO

Sembrerà scontato, ma l'approccio è di fondamentale importanza. Soprattutto se la persona in questione è poco conosciuta se non addirittura appena incontrata, il primo impatto è cruciale e decreta la possibilità di frequentarlo. La nascita di particolari alchimie è ignota, ma solitamente l'immagine che diamo influenza l'altro in un modo positivo o negativo.

Di conseguenza apparire curata  e ben vestita è il primo passo da fare. Non importa il valore dell'abito, ma come lo si indossa. Va benissimo esprimere il proprio stile ed osare, ma tutto va dosato, mantenendo una certa sobrietà. Che si scelga un outfit formale o casual, sportivo o elegante, la grazia e una certa "classe" è sempre apprezzata.  Optare sempre per abiti che valorizzino la figura, tali da mettere in risalto i pregi e nascondere i difetti. Seguire la moda del momento va bene, purché essa non ci trasformi in " tata Matilda" piuttosto che in "Cenerentola"!

Anche il trucco va saputo misurare. Gli uomini in genere prediligono un look più naturale, per cui un make up che valorizzi il volto senza esagerare non è mai una scelta sbagliata. Anche qui vale la regola del saper esaltare i nostri tratti, le labbra e lo sguardo.  Al buon trucco va aggiunta un'ottima acconciatura. Scegliamo un taglio di capelli o una messa in piega che si armonizzi col viso.  Per quanto si tenti di negare, la prima cosa che vedrà sarà proprio il volto, insieme al seno e al sedere. Inutile illudersi di attirare la sua attenzione con "l'intelligenza". Questa, forse, verrà apprezzata  in un secondo momento.

Il primo approccio è importante e decide spesso il successo o l'insuccesso di una futura conquista

(Credit foto: Flickr / Russell James Smith ) 

IL DOPO …

Avete avuto modo di intrattenervi con la persona desiderata? Inizia il gioco di "seduzione-interesse". Regola fondamentale: non eludete il contatto fisico. Non dovete buttarvi su di lui come fosse l'unico uomo visto presente sulla faccia della terra, ma "giocare" con le percezioni, i sensi e le allusioni. Sorridete e ridete alle sue battute (anche se non vi verrà spontaneo). Scambiatevi sguardi di complicità, cercate il contatto fisico, abbattete le barriere che potrebbero lanciare messaggi sbagliati.

Siate sorridenti e solari. Se non siete già legati da amicizia, non parlate dei vostri problemi con la persona con la quale state approcciando. Evitate discorsi sugli ex e paragoni o domande imbarazzanti.  Cercate di entrare in empatia con lui non solo fisica ma anche mentale (almeno se si desidera un "dopo"). 

La conquista non è finita dopo il primo incontro. Comprendersi è fondamentale per poter costruire una storia

(Credit foto: Rgbstock / Scott Snyder


QUANDO LA CONOSCENZA VA OLTRE LA SERATA…

Il mistero è intrigante, quindi fatevi scoprire lentamente. Non abbiate paura di negarvi quando serve. Dategli la giusta attenzione, ma poi fatevi inseguire. Il mistero è anche ricerca e gli uomini amano le sfide. Non datevi, quindi,  per scontate!

Fategli capire che voi valete e che avete una vostra vita. Non correte al telefono quando chiama come se non aspettaste altro. Non mettete lui e i suoi programmi davanti alla vostra vita e ai vostri piani. Essere sempre disponibili, attendere che sia lui a decidere quando e come dedicarvi del tempo è controproducente. Insomma, fatevi desiderare!

Sebbene sia un concetto diventato "sconosciuto" o sottovalutato, prendete in considerazione l'idea di "corteggiare" o, detto altrimenti, "flirtare". A tutti piace essere adulati e "coccolati", per cui fate capire che pensate a lui e inviategli messaggi, fategli dei complimenti, cercate anche di avvicinarvi toccandogli le mani, le braccia. Mettete in opera tutto quello che potrebbe fargli piacere e abbiate pensieri gentili, facendogli magari delle sorprese o ricordandovi ciò che per lui è importante. Tenete, però, presente che state flirtando, non operando un'azione di stalking! Evitate di intasare la sua posta elettronica o il suo cellulare. Cercate di capire i "limiti da non superare" per non risultare più fastidiose che gradite! Gli uomini hanno "esigenze" diverse dalle nostre.

Per riuscire a conquistare un ragazzo e sperare in una relazione duratura e costruttiva imparate a rispettare i limiti

(Credit foto: Flickr/ kennysarmy)

CONDIVIDERE O NON CONDIVIDERE?

Altra questione. Vi state frequentando per vedere se la vostra può trasformarsi in una relazionecondividete  interessi e quotidianità. Ricordatevi, però, che vi state conoscendo. Non vi ha giurato dedizione assoluta! Un esempio? In genere l'uomo odia lo shopping e gradisce poco trascorrere sempre serate circondate da donne. Lontano dall'essere misogino, può non apprezzare sentir parlare di diete e make up come voi non vorreste essere sempre coinvolte in discorsi su sport e motori! Per fare lunghi giri tra vestiti e borsette e racconti sulla linea e trucco, ci sono le amiche.

Stare insieme significa camminare insieme passo dopo passo nel rispetto di se stessi e dell'altro

(Credit foto: flickr/ Billy Wilson

Gli uomini hanno fondamentalmente paura degli impegni. Evitate dopo una sola settimana di frequentazione di parlare di "amore" e di "famiglia".  Fategli conoscere i vostri amici, per sondare come si comporta e se può davvero essere il vostro compagno, ma mostratevi disponibili ad andare con il suo gruppo e a frequentare i suoi luoghi abituali.

Siate quindi voi stesse, agendo con equilibrio! Il resto, se veramente è l'uomo adatto a voi, verrà da sé. 

loading...
Dott.ssa Silvia Pasquariello

Articolo letto 908 volte