Come far passare la febbre efficacemente? Rimedi e consigli per affrontare gli stati febbrili

Per far passare la febbre non sempre è necessario ricorrere al medico. Nei casi meno gravi basta una giusta alimentazione ricca di liquidi, impacchi d'acqua fredda, bagni tiepidi e pochi farmaci. Ecco i consigli più efficaci per far passare la febbre nei giusti tempi.

La febbre, si sa, è uno dei sintomi più frequenti e comuni tra gli esseri umani, che comporta un anomalo aumento della temperatura corporea in risposta a diversi fattori. Semplici sbalzi di temperatura o patologie più o meno gravi posso portarci a subire la sgradevole situazione dell'aumento della temperatura oltre i 37°, ma con un po' di accortezza e con i giusti rimedi possiamo affrontare gli stati febbrili con tranquillità e senza fare errori. Ecco come fare per far passare la febbre.

come far passare la febbre

Innanzitutto dobbiamo pensare al fatto che, essendo la febbre una risposta immunitaria del nostro organismo, questa non deve essere considerata come una patologia ma come un sintomo, da curare con cautela per non impedire al sistema immunitario di fare il proprio lavoro. Inoltre, non sempre per far passare la febbre è necessario ricorrere a farmaci, ma anzi in alcuni casi potrebbe anche essere controproducente.

I rimedi sotto elencati possono essere presi in considerazione soltanto quando la temperatura della febbre non supera i 40°. In quel caso è necessario rivolgersi a un medico per approfondire la situazione, ed agire nella maniera adeguata.

Come far passare la febbre con un'alimentazione corretta

Quando abbiamo la febbre spesso soffriamo di inappetenza come risposta naturale dell'organismo. È sempre giusto ascoltare il nostro corpo e limitare l'assunzione di cibo secondo ciò che sentiamo, ma non bisogna smettere di mangiare. Al contrario, sarebbe corretto assumere cibi semi-solidi e magari ricchi di carboidrati, come minestre o puree vegetali, e abbondare – sempre limitatamente alla propria appetenza - in frutta e verdure fresche e di stagione, alimenti ricchi di antiossidanti. In generale, sono consigliati cibi facili da digerire.

Assolutamente da evitare, per far passare la febbre, cibi ricchi in zuccheri, grassi, cibi fritti e difficili da digerire. È invece caldamente consigliato alimentarsi con del brodo di pollo, che riduce notevolmente l'attività infiammatoria.

Far passare la febbre: coprirsi o non coprirsi?

Si pensa sempre che per far passare la febbre in tempi brevi ci si debba coprire il più possibile. Questa è una mezza verità, in quanto è opportuno coprirsi adeguatamente quando la febbre è nella sua fase di salita. Al contrario, una volta raggiunta un'alta temperatura il nostro organismo cerca di abbassare la febbre autonomamente, e per farlo produce sudorazione che raffredda il corpo. Se siamo eccessivamente coperti finiremo per ostacolare il processo.

Anche coprirsi sotto una montagna di coperte, secondo lo stesso criterio, non è sempre consigliabile. Il riposo è comunque necessario per ristabilirsi e mettersi in forze.

L'importanza dei liquidi per far passare la febbre

bere acqua

Generalmente, come già detto, gli stati febbrili affrontano due fasi: quello della salita e quello della discesa della temperatura. Se per far abbassare la temperatura corporea l'organismo produce sudorazione, c'è bisogno di un'idratazione adeguata per non perdere liquidi. È dunque consigliabile bere molta acqua per non rimanere a secco, ma possono essere assunti anche tè e tisane. Questi ultimi, se caldi, oltre ad idratare contribuiscono anche al processo di sudorazione favorendo l'apertura dei pori. Anche mangiare un ghiacciolo alla frutta può essere efficace.

In caso di febbre con vomito o diarrea è ancor più necessario prevenire la disidratazione bevendo molto.

Acqua fredda sul corpo per far passare la febbre

Durante il processo di sudorazione, possiamo dare una mano all'organismo immergendo un panno pulito in acqua fredda, da posare sulla fronte e cambiandolo ogni 10/15 minuti. Inoltre è consigliabile avvolgere un panno umido (o in alternativa un calzino bagnato) anche intorno a polsi e caviglie.

Se si vuole, si può anche provare a far passare la febbre mettendo un sacchetto di ghiaccio sotto le gambe o le braccia; il fastidio iniziale sarà forte, ma dopo poco si sentirà sollievo. Un bagno tiepido è inoltre efficace allo scopo.

Aspirina sì o no per far passare la febbre?

aspirina

Se parliamo di adulti, la risposta è . Finché si può evitare, sarebbe meglio non assumere il farmaco in questione, e in ogni caso è sempre consigliabile ridurre al minimo l'assunzione.

Se parliamo di bambini e ragazzi d'età inferiore ai 20 anni la risposta è invece solo una: no. L'aspirina è infatti collegato alla sindrome di Reye, che in bambini e ragazzi provoca seri danni a cervello e fegato.

Ibuprofene e paracetamolo, a loro volta, devono essere assunti con cautela; mai fare di testa propria, seguire sempre le indicazioni del libretto illustrativo e ridurre l'assunzione al necessario.

Quando usare gli antibiotici per far passare la febbre?

Gli antibiotici devono sempre e solo essere assunti previa prescrizione medica. Il fai da te non aiuta in alcun modo, prima dell'assunzione bisogna sempre accertarsi se la febbre sia effettivamente scatenata o correlata ad un batterio.

In caso di febbre causata da influenza stagionale, bisogna considerare che questa è generalmente virale, e dunque gli antibiotici sono inefficaci. Tuttavia, delle volte le infezioni da virus rendono l'organismo vulnerabile ai batteri, comportando l'insorgenza di altro genere di patologie.

Vito Tricarico

Articolo letto 102.238 volte

  • Come accelerare il metabolismo

    Perdere peso non è sempre facile. Comportano sempre dei sacrifici, ma ci sono dei metodi per perdere chili in eccesso più facilmente e velocemente: accelerando il metabolismo. Attraverso semplici accorgimenti è [...]

  • Come smettere di fumare

    Smettere di fumare non è facile ma neanche impossibile. Uscire dalla morsa del tabagismo, dalla dipendenza della nicotina si può attraverso diverse strategie e una salda volontà. In soccorso non solo gruppi di [...]