Come preparare la sangria MIGLIORE DEL MONDO

La sangria, bevanda tipica spagnola e molto conosciuta e consumata anche in Italia, soprattutto nelle calde serate estive, è a base di vino, zucchero e frutta ed è molto apprezzata principalmente per il suo gusto fresco e dissetante. Consigli, trucchi, segreti e ingredienti migliori da utilizzare per ottenere una un'eccellente Sangria!

La sangria è sicuramente una bevanda molto apprezzata, soprattutto dai giovani, perchè fresca e dissetante; gli ingredienti utilizzati per prepararla sono il vino rosso (che può essere di varie qualità), frutta assortita (mele - pesche - limoni - arance) e zucchero.

E' una bevanda alcolica che nasce in Spagna ed il suo nome deriva da "sangre", che vuol dire sangue, da cui si spiega anche il suo colore rosso rubino e che sembra gli sia stato attribuito dai contadini del posto, proprio per tale particolare (il colore).

Gli ingredienti giusti per preparare un'ottima sangria

Attualmente essa viene consumata non soltanto nella Penisola Iberica, ma anche in Messico ed Argentina, ma è popolare in tutto il mondo, Italia compresa.

Proprio in Spagna, inoltre, viene preparata anche la sangria bianca, meno conosciuta ed a base di vino bianco o spumante, a cui va aggiunta la frutta e lo zucchero, ingredienti base, proprio come quella tradizionale.

In genere la sangria va bevuta in estate, dopo pranzo, anche se sono in tanti ad accompagnare i pasti con questa bevanda a base di vino, di solito giovane e leggermente fruttato.

Quale vino preferire per fare la sangria

Assodato che per fare la sangria è d'obbligo usare del vino rosso, la qualità scelta varia in base a quella che si desidera preparare:

  • una sangria spagnola
  • una sangria italiana

Nel primo caso si sceglie un tipico vino spagnolo, di gradazione fra i 13° - 14°, mentre, volendo preparare una sangria dal sapore tutto italiano, si può optare per un ottimo Cannonau di Sardegna, dal sapore corposo ed intenso, forse uno dei più appropriati.

Quale frutta scegliere per preparare la sangria

In realtà non esiste un limite alla scelta della frutta da utilizzare per ottenere una buona sangria, infatti, oltre agli agrumi (arance e limoni) è possibile aggiungerne di più carnosi, quali la mela, la pesca, la banana o l'albicocca, l'ananas, le fragole, purchè sia frutta fresca e di stagione.

Cosa importante, però, è sceglierla con il giusto grado di maturazione, affinchè conservi il suo profumo e sapore.

Quali sono gli ingredienti per fare la sangria

Prima di cimentarsi nella preparazione della sangria, è bene assicurarsi di avere tutti gli ingredienti*:

  • vino rosso (almeno 1 litro e mezzo)
  • 750 gr. di gassosa
  • 50 gr. di zucchero
  • 1 stecca di vaniglia
  • 1 stecca di cannella
  • 2 chiodi di garofano
  • frutta a scelta (almeno di 3 tipi e 2 frutti per ognuno)
  • 1 limone
  • 2 arance
  • 50 ml di brandy

* naturalmente le dosi possono variare a seconda della quantità di sangria da preparare

Preparare la sangria: il procedimento

Prima di tutto va lavata la frutta (tranne il limone e le arance), sbucciata e poi tagliata a dadini e riposta in un recipiente a cui verrà aggiunto il brandy e lo zucchero; si mescola tutto e poi si lascia a macerare per circa 60 minuti.

Il limone e le arance, invece, vanno tagliati a fettine e riposti da parte con la cannella, la vaniglia ed i chiodi di garofano; nella terrina in cui sono stati messi gli agrumi vanno aggiunti il vino e la gassosa, lasciando riposare per qualche ora.

In seguito vengono tolte le spezie dal recipiente ed aggiunta la frutta a pezzetti precedentemente preparata, mescolando il tutto e lasciando raffreddare la sangria in frigorifero, avendo cura di coprirla con un coperchio o della pellicola trasparente.

Come servire la sangria

Una volta pronta e ben raffreddata, la sangria in genere viene servita in un grosso recipiente e con un mestolo, che ne facilita la mescita nei bicchieri oppure in brocche trasparenti, nelle quali può essere aggiunto qualche cubetto di ghiaccio; se accompagnata da una gustosa paella, altro piatto tipico della Spagna, sarà sicuramente ancora più piacevole da gustare, soprattutto in compagnia.

In definitiva, preparare una buona sangria non è affatto difficile, nè tanto dispendioso, l'importante è avere a portata di mano gli ingredienti giusti e dosarli come appena suggerito.

loading...
Stefania Guerrera

Articolo letto 11.629 volte

  • Come fare i muffin

    La loro storia è secolare. Sembra che le prime ricette per realizzare muffin risalgano al '700 e siano state realizzate in Inghilterra anche se diverse fonti parlano di ricette create in Germania.

  • Come fare i pancake

    Se non avete mai avuto l'occasione di assaggiare un pancake, oppure li avete assaggiati e ora non sapete fare a meno di gustarli a colazione o per una pausa golosa, provate a farli in casa: la ricetta è molto [...]

  • Come apparecchiare la tavola

    La società moderna ha imposto l'uso diffuso di stoviglie di plastica. Sono usa e getta, si risparmia tempo e poi "ormai li usano tutti". Se proprio non volete rinunciare alla praticità, mettete un tocco diverso [...]