Come fare le crepes: le PIU' GUSTOSE e SANE abbiate mai mangiato

Le creps vengono farcite con ripieni sia dolci che salati e vanno poi arrotolate. Fanno parte della stessa famiglia anche il pancake e le gaufre.

La crespella, più nota con il termine francese di crepe, è una cialda sottile ed elastica che viene cotta su una superficie rovente tonda. L'impasto viene preparato con latte, uova e farina. Si tratta di una pietanza tipica della cucina francese, ma ha ormai avuto un largo riscontro in tutti i paesi Europei. Le crespelle vengono riempite di ingredienti dolci o salati che vengono poi racchiusi all'interno di questa cialda elastica.

Il nome crepe deriva dal  termine latino "crispus" che significa appunto arricciato, ondulato. In Francia rappresentano un simbolo di amicizia ed alleanza; in passato i mezzadri le regalavano ai propri padroni in segno di fedeltà. Venivano cucinate soprattutto in occasione della Candelora, nella giornata del 2 febbraio; chi le preparava, era solito esprimere un desiderio quando girava la crepe nella padella.

Le crepe sono sottili frittatine preparate con ingredienti semplici

Ingredienti

  • 1 tazza di Latte intero
  • 4 Uova
  • 1 tazza di Farina
  • 1-1/2 cucchiaini di Zucchero
  • Un pizzico di Sale
  • 2 confezioni da tavola di Burro, fuso

La prima mossa da fare per ottenere delle squisite crepes è preparare la pastella. Prendiamo le uova e le sbattiamo con il sale finché il composto non sarà ben amalgamato. Aggiungiamo poi mezza tazza di farina e continuiamo a girare. Poi aggiungiamo mezza tazza di latte e sbattiamo il tutto. Continuiamo ad alternare sia latte che farina. Al termine la pastella dovrà essere liscia ed uniforme. È possibile anche usare il latte scremato, in base alle preferenze. Completiamo la nostra pastella, aggiungendo prima lo zucchero e poi il burro. La pastella dovrà apparire fluida; se dovesse, invece, risultare leggermente solida, allora dobbiamo aggiungere mezza tazza di latte.

La crepe va cotta per 30 secondi a lato

Passiamo alla cottura. Prendiamo una padella antiaderente e iniziamo a riscaldarla a fuoco medio finché non diventa calda. Versiamo al centro circa un quarto di tazza di pastella. Se ne usiamo troppa, le crepes risulteranno troppo spesse. Solleviamo il tegame e facciamo ruotare la pastella dal centro verso i lati. Se è necessario, possiamo aggiungere un altro po' di pastella in modo che il fondo sia interamente coperto da uno strato sottile. Rimettiamo poi il tegame sul fuoco e lasciamo cuocere finché il composto non si inumidisce un pochino. Con una spatola pieghiamo in maniera molto delicata un lato della crepe, che dovrebbe alzarsi sempre problema. Possiamo girarla. Qualora apparisse ancora umida al centro, dobbiamo aspettare più tempo. La crepe comunque non va cotta tanto per evitare che diventi gommosa. Possono essere rivoltate anche in meno di 45 secondi. Le giriamo con cura e assicuriamo una cottura uniforme per ogni lato (circa 30 secondi). Saper girare le crepes non è semplice e richiede un minimo di abilità per evitare che si rompano. Molti non utilizzano la spatola, ma non è facile se non si è abituati. Se si rompe, possiamo sempre mangiarla e passare a prepararne un'altra. Al termine della cottura, passiamo la crepe dalla padella al piatto.

Possiamo servirle con una spolverata di zucchero e con una farcitura di burro. Si tratta della ricetta più utilizzata in Francia. Il burro va messo nella padella e lasciato friggere; poi si aggiungere la crepe e la si cuoce per ogni lato. Spargiamo poi un cucchiaino di zucchero sopra. Pieghiamo a metà la crepe, che è pronta per essere gustata. Spesso lo zucchero semolato viene sostituito con quello di canna e quello in polvere. Molti preferiscono aggiungere anche una spremuta di limone.

La farcitura, oltre che dolce, può essere inoltre anche salata. Possiamo preparare queste squisite cialde con ortaggi di stagione. Soprattutto in estate le crepes vanno mangiate ad esempio con pomodori, zucchine, mozzarella fresca e basilico. In inverno, invece, è consigliabile prepararle con cavolo, cavolini, formaggio cheddar grattugiato o altro tipo.

loading...
Dott.ssa Tiziana Casciaro

Articolo letto 1.259 volte

  • Come fare i muffin

    La loro storia è secolare. Sembra che le prime ricette per realizzare muffin risalgano al '700 e siano state realizzate in Inghilterra anche se diverse fonti parlano di ricette create in Germania.

  • Come fare i pancake

    Se non avete mai avuto l'occasione di assaggiare un pancake, oppure li avete assaggiati e ora non sapete fare a meno di gustarli a colazione o per una pausa golosa, provate a farli in casa: la ricetta è molto [...]

  • Come apparecchiare la tavola

    La società moderna ha imposto l'uso diffuso di stoviglie di plastica. Sono usa e getta, si risparmia tempo e poi "ormai li usano tutti". Se proprio non volete rinunciare alla praticità, mettete un tocco diverso [...]