Rimedi per il torcicollo: come far passare il torcicollo

Nel capire quali sono i rimedi per il torcicollo bisogna prima rendersi conto di quali sono le cause del problema. Eliminando quelle sarà più facile prevenirlo. In primo luogo lo stress. Altri motivi possono essere strappi muscolari, un colpo di frusta o fenomeni di...

Nel capire quali sono i rimedi per il torcicollo bisogna prima rendersi conto di quali sono le cause del problema. Eliminando quelle sarà più facile prevenirlo. In primo luogo lo stress. Altri motivi possono essere strappi muscolari, un colpo di frusta o fenomeni di sensibilizzazione dovuti all'artite. Possono logorarsi le articolazioni del collo o schiacciarsi nervi, vertebre. Nei casi più estremi il torcicollo è conseguenza di una meningite o addirittura di un tumore al midollo spinale. Le persone più a rischio sono quelle che svolgono un lavoro in cui si tiene il collo per molto tempo nella stessa posizione. Guidatori, cassieri, impiegati in ufficio.



Il medico è necessario solo quando i sintomi sono gravi. Quando per esempio non si riesce per diversi giorni a toccare il petto col mento, quando il dolore si estende alle braccia o s'inizia a sentire debolezza agli arti, formicolìo, torpore. In quel caso è indispensabile una corretta diagnosi. Gli esami predisposti di protocollo sono: radiografia, risonanza magnetica, Tac, elettromiografia. Se queste non sono sufficienti si ricorrerà agli esami del sangue per stabilire eventuali cause infiammatorie.

Il torcicollo si può curare nelle sue forme più leggere attraverso un movimento corretto, esercizi di allungamento per il collo e per la schiena. E' opportuno rivolgersi a un fisioterapista, anche se al giorno d'oggi è piena la rete di consigli uno specialista sa valutare caso per caso. Tra i rimedi per il torcicollo quando si presenta in forma più durevole è l'uso di un collare che allevia il carico sui nervi. Tuttavia se utilizzati nel lungo periodo possono risultare più dannosi che altro. Per alleviare il dolore esistono anche rimedi farmacologici. Analgesici e antinfiammatori hanno diverse controindicazioni sull'apparato digerente, sui reni e sul fegato per cui è bene assumerli soltanto dietro prescrizione medica, non abusarne mai. Servono in caso di effettiva emergenza. Altrimenti, meglio la fisioterapia e il riposo.

Rimedi per il torcicollo sono anche l'alternanza di caldo e freddo. Applicazioni di ghiaccio una ventina di minuti a sessione più volte al giorno, momenti di riposo seguiti da esercizi per l'allungamento aiutano a superare la fase acuta. anche la medicina alternativa può venire incontro al sofferente coll'agopuntura e i massaggi, mai durante l'infiammazione però. Sempre dopo. Fra tutti i rimedi per il torcicollo si deve comunque privilegiare la prevenzione. Una postura corretta, frequenti pause dal lavoro, evitare l'esposizione a correnti d'aria, frequenti sbalzi di temperatura, non dormire a pancia in sotto. 

Come prevenire il torcicollo

A meno che la causa del torcicollo non sia dovuta a colpi di frusta, incidenti, tumori o artrite, è possibile prevenirlo seguendo alcune regole e facendo degli esercizi utili.

La prima cosa da fare è quella di alzare il mento verso il soffitto fino a sentire tirare la parte anteriore del collo, poi mantenere la posizione per quindici secondi e fare un respiro profondo, poi riportare il mento alla posizione iniziale, ma molto lentamente.

Inclinare la testa verso la spalla destra, i muscoli della parte sinistra del collo inizieranno a tirare, aiutarsi delicatamente con la mano, facendo movimenti molto lenti, senza mettere troppa forza, per evitare di forzare troppo i muscoli del collo.

Mantenere questa posizione per trenta secondi, poi ritornare delicatamente e lentamente alla posizione iniziale e ripetere l'esercizio dalla parte opposta per distendere i muscoli della parte destra del collo.

Un altro esercizio da fare per prevenire il torcicollo è quello di sedersi a terra a gambe incrociate, poggiare le mani sul grembo e lentamente allungarsi il più possibile, cercando di mantenere le natiche il più possibile verso il pavimento e la testa verso l'alto.

Praticando questo esercizio si avvertirà un senso di tensione lungo i muscoli alla base collo, mantenere questa posizione per qualche secondo, poi rilassarsi e ripeterlo per almeno dieci volte ogni giorno, questa pratica, eseguita con costanza, sarà un buon aiuto per evitare fastidiosi dolori al collo.

Inoltre, ricordiamo che è sempre meglio cercare di fare una pausa almeno ogni mezz'ora, soprattutto per chi lavora al computer e rilassare un po' il collo, magari con il primo esercizio che abbiamo proposto.

Michele Mocciola

Articolo letto 701 volte

  • Come accelerare il metabolismo

    Perdere peso non è sempre facile. Comportano sempre dei sacrifici, ma ci sono dei metodi per perdere chili in eccesso più facilmente e velocemente: accelerando il metabolismo. Attraverso semplici accorgimenti è [...]

  • Come smettere di fumare

    Smettere di fumare non è facile ma neanche impossibile. Uscire dalla morsa del tabagismo, dalla dipendenza della nicotina si può attraverso diverse strategie e una salda volontà. In soccorso non solo gruppi di [...]

  • Come curare l'anoressia

    L'anoressia può essere considerata la malattia dei tempi moderni. Ne sono affette in prevalenza le donne di età compresa tra i 12 e i 20 anni. Vediamo come si manifesta, quali sono i sintomi e come si cura.